mercoledì 27 settembre 2017

Recensione "The Store" di James Patterson e Richard DiLallo


Titolo: "The store"
Autori: James Patterson e Richard DiLallo
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 300
Prezzo: 16,40 - ebook: 9,99 

Clicca qui per acquistare The store
TRAMA
The Store può consegnare ogni cosa di cui i clienti hanno necessità grazie all'utilizzo di droni e riesce addirittura a prevedere e anticipare le esigenze dei consumatori. Per la maggior parte delle persone tutto questo non è un problema, ma Jacob e Megan Brandeis, due scrittori newyorchesi, hanno delle riserve. E anche se non hanno più un contratto editoriale, anche se la vita è sempre più difficile per chi, come loro, si occupa di parole e carta stampata, c'è qualcosa che a loro non mancherà mai: il fiuto per una buona storia. Una storia che deve essere raccontata, a ogni costo. Così, prendono una decisione che potrebbe avere conseguenze inimmaginabili: si infiltrano in The Store per scoprire dall'interno quali siano i veri meccanismi che governano quel colosso commerciale. Svelarne i segreti potrebbe essere lo scoop del secolo, potrebbe cambiare la vita dell'intera nazione... O porre fine a quella di Jacob. 


RECENSIONE 
Benvenuti in The Store, il più grande e-commerce degli USA. Se cercate qualcosa lì la troverete ad un prezzo conveniente e per i propri dipendenti benefit da sogno come un posto accogliente in cui abitare, cibo e oggetti tecnologici all'avanguardia per vivere una vita più che dignitosa. 
Il problema? A causa di questo sito i negozi falliscono e alcuni mestieri spariscono, lo sanno bene Megan, Jacob e i loro amici che si trovano sempre più in difficoltà. Megan e Jacob dopo aver provato a pubblicare il loro ultimo libro senza riuscirci per mancanza di fondi dell'unica casa editrice rimasta decidono di rivolgersi a The Store ma dopo un primo riscontro positivo improvvisamente ricevono un no anche da parte sua. 
Stufi della situazione in cui versa il paese decidono di provare a realizzare un libro che sveli il mondo dietro The Store e dopo aver inviato la propria candidatura vengono assunti dall'azienda. 
Si trasferiscono così insieme ai due figli a New Burge, una ridente e tranquilla cittadina dove le persone sono gentili e sorridenti e la nuova abitazione è stupenda e contenente tutto ciò che amano, un paradiso insomma oppure un inferno?
Sulla scia di "The Circle" e il Grande Fratello gli autori hanno scritto con uno stile fluido una storia coinvolgente da cui è difficile staccarsi, l'evoluzione del nostro mondo in cui già la privacy è ridotta al minimo, le nostre ricerche online vengono usate per creare suggerimenti d'acquisto su misura per noi e le tecnologie hanno già cancellato alcune figure professionali. In The Store tutto ciò viene esasperato perché dei droni seguono le persone in ogni momento e telecamere installate ovunque registrano tutto. The Store diventa un colosso pericoloso per gli USA perché è alla ricerca del dominio e del controllo e rischia di trasformare le persone nei suoi burattini e portarle in alcuni casi all'isolamento sociale.
Il protagonista Jacob ci porterà nella sua discesa negli inferi dove rischierà di perdere tutto, forse anche la sua amata famiglia, cercando di svelare la verità al paese.
Un libro che si divora per la curiosità e che regala un finale a sorpresa.


GLI AUTORI 
James Patterson è “semplicemente l’autore di thriller più venduto nel mondo” Panorama e ha saputo conquistare ovunque un vastissimo pubblico, tanto da entrare nel Guinness dei primati.  
Richard DiLallo si è dedicato alla scrittura dopo un passato da pubblicitario. Vive a Manhattan con la moglie. 

 

mercoledì 13 settembre 2017

"#Ciollansia. Il Libro Nero del Disagio" - "Il segno della tempesta"

Buongiorno lettori,
che leggete di bello?
Io ho appena iniziato "The Store" edito da Longanesi.
Oggi vi voglio segnalare due libri, il primo è per tutti gli ansiosi come me mentre il secondo è un fantasy che ha già ricevuto recensioni positive.


Titolo: "#Ciollansia. Il Libro Nero del Disagio"
Autore: Andrea Cerrone
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 200
Prezzo: 10,00 - ebook: 6,99
In arrivo: 6 ottobre
Clicca qui per prenotare "Ciollansia. Il libro nero del disagio"
TRAMA 
Dopo aver conquistato milioni di fan sui social, Insanity Page arriva in libreria con un libro divertente che cavalca quello che è sicuramente uno dei cavalli di battaglia della pagina: l’ansia. Sfogliandolo riscopriremo una verità incontrovertibile: se l’Amore è cieco e la Sfiga ci vede benissimo, tanto vale prenderla a ridere. In questo volume Insanity Page esplorerà ogni anfratto delle nostre ansie più inconfessabili, dall’amore alla dieta, dall’insonnia alla superstizione. #Ciollansia alterna aforismi
irriverenti, un oroscopo e un calendario molto particolari e le vignette inedite di due illustratrici molto amate dal web (Elena Triolo di Carote e Cannella e la messicana Mayuli di Dibujando los dìas). I lettori potranno inoltre interagire completando un test introduttivo per “misurare” il proprio livello ansiogeno, rispondere ai quiz a tema, completando i giochi e scarabocchiando le proprie ansie nell’apposito “Ansiogram”. 

  Ragnarök, il crepuscolo del mondo, si avvicina. 

Titolo: "Il segno della tempesta" 
Autrice: Francesca Noto
Casa editrice: Astro Edizioni
Pagine: 294
Prezzo: 12,67 - ebook: 2,99
Clicca qui per acquistare Il segno della tempesta
TRAMA 
Lea Schneider ha un dono, o forse una maledizione. Riesce a percepire con impressionante chiarezza le emozioni altrui. È sempre stato un fardello complicato da gestire, in grado di trasformare la sua adolescenza in un inferno. Anni dopo, le sue capacità tornano a manifestarsi con forza. In preda a strani sogni premonitori, Lea decide di fuggire verso la regione più selvaggia della Florida, dove è stata concepita vent'anni prima. Ciò che non sa è che quel viaggio - come il suo dono - fa parte di un disegno più grande. Chi è Sven, il ragazzo senza un passato e dotato di capacità ben più potenti delle sue? Nuove forze scoprono le carte di una partita antica, di cui i due giovani sono il fulcro.


domenica 10 settembre 2017

Recensione "1986" di Giuseppe Ottomano

 

Titolo: "1986"
Autore: Giuseppe Ottomano
Casa editrice: Leucotea
Pagine: 232
Prezzo: 16,90
Clicca qui per acquistare 1986
TRAMA 
Una cospicua eredità permette a Tommy e Andrea, due giovani e simpatici cialtroni, di intraprendere un viaggio lungo l'Europa per coronare la propria passione: la caccia alle ragazze. Malgrado i ripetuti insuccessi, dovuti in parte all'inettitudine e in parte alla malasorte, non desisteranno mai dal loro proposito originario. Affronteranno così un viaggio trentennale senza meta, che si trasformerà in una sorte di "ricerca del Santo Graal" in chiave moderna e dissacrante. L'intera azione si svolge in un 1986 immutabile, in cui il contesto storico di ogni anno si ripete sistematicamente. In un romanzo sospeso tra la fantascienza e il grottesco, una ridicola coppia di aspiranti seduttori, che rimanda a "Il sorpasso" di Dino Risi, vive una serie di avventure sul filo del mistero dello scorrere del tempo.


RECENSIONE 
Andrea e Tommy, detto Orsetto, sono due ventenni inseparabili dalle personalità opposte.
Nel 1986 finita la scuola e il servizio di leva i due devono cominciare a pensare al proprio futuro e all'inevitabile ricerca di un lavoro, se possibile non faticoso, anche se preferirebbero passare le giornate a Milano alla ricerca di ragazze. 
A toglierli dall'impiccio del lavoro ci pensa a sorpresa l'arrivo di un'eredità lasciatali da un loro professore, eredità che li permetterà di girare il mondo e agganciare le ragazze.  
Qualcosa durante il viaggio però andrà storto e porterà i due ad avere strane visioni, a conoscere durante gli anni persone che ripeteranno sempre la stessa cosa o che faranno strane domande e anche se col passare del tempo cambieranno le mode, la musica e i luoghi, si ripeteranno costantemente gli stessi eventi del 1986 (governo in carica, risultati delle partite, disastri ambientali...).
Andrea il farfallone è un personaggio che mi ha fatto sorridere ma che per lo più mi ha fatto innervosire perché è impulsivo, egoista, cleptomane, logorroico, insensibile, si crede un esperto delle tecniche di abbordaggio ma non lo è affatto infatti ogni volta riesce a combinare qualche casino che manda all'aria tutto. Tommy invece è riflessivo e si fa trascinare nelle avventure, è quello nella coppia che anche senza grandi tecniche riuscirebbe anche a combinare qualcosa con le ragazze se non fosse per Andrea ed è l'unico che si porrà qualche domanda su ciò che li sta accadendo.
L'ho trovata una storia divertente per tutte le situazioni in cui ricevono un due di picche dalle ragazze e originale per la spiegazione fantascientifica delle varie stranezze che verrà data alla fine.
L'autore usa un lessico ricercato e si concentra soprattutto sui personaggi e meno sulla descrizione dei luoghi, questo perché la storia è raccontata in prima persona da Tommy e sia lui che Andrea non sono interessati alle bellezze delle varie mete ma alle bellezze del gentil sesso.
Le uniche pecche: alcuni refusi e il finale. Spero che l'autore abbia pensato di scrivere il seguito perché altrimenti la vicenda rimarrebbe in sospeso e sarebbe un peccato.

1/2