mercoledì 19 luglio 2017

Recensione "We can be mended" di Veronica Roth

Immagine correlata 
Il concetto è che per andare avanti devi muoverti.

Titolo: "We can be mended"
Autrice: Veronica Roth
Casa editrice: Mondadori 
Pagine: 32


RECENSIONE 
In queste 32 pagine raccontate dal punto di vista di Tobias scopriamo i progetti dei personaggi e le loro nuove vite cinque anni dopo la fine di tutto in "Allegiant".
Chi è sopravvissuto agli eventi cerca di andare avanti, chi pensando a un figlio, chi sposandosi ma non Tobias che continua a restare incollato al passato.
L'autrice si concentra soprattutto su di lui e sulla persona che l'aiuterà a ricominciare a vivere, mostrandoci all'inizio un Quattro che non vive più, ancorato ai ricordi come succede purtroppo quando si perde qualcuno che si ama e poi grazie alle parole e alla presenza di una persona che sa bene cosa significhi non rivedere mai più chi si vuol bene vediamo un Quattro che si riapre alla vita.
Secondo me l'autrice con questo piccolo libro ha cercato di regalare al nostro beniamino o "almeno il mio" un po' di felicità, una sorta di lieto fine/lieto inizio.
Un libriccino che soddisferà chi fosse rimasto con la curiosità di sapere come fosse andata avanti la vita di Quattro dopo l'ultimo capitolo della saga.


L'AUTRICE
Veronica Roth è l'autrice bestseller di Divergent, Insurgent, Allegiant e Four
Il suo ultimo libro è "Carve the Mark - I predestinati". 
Vive con il marito a Chicago. 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento