lunedì 28 marzo 2016

Recensione "Imbalance" di Valeria Diurno e Luisa Scrofani

 

Titolo: "Imbalance (Saga Vol.1)"
Autrici: Valeria Diurno & Luisa Scrofani
Editore: Self Publishing 
Pagine: 274
Prezzo ebook: 2,99
Clicca qui per acquistare Imbalance (Imbalance Saga Vol. 1)
TRAMA
Aylin ha ventidue anni, è bella, brillante e, seguendo le orme del padre, studia alla Columbia University di New York per diventare un architetto di successo. Katy e Stephanie sono le sue migliori amiche. La prima studia al college mentre la seconda gestisce un bar a San Francisco, dove tutte e tre sono cresciute.
L'estate è alle porte e, dopo mesi di studio lontana da casa, Aylin torna in città. Il suo programma per l'estate prevede tanto divertimento con le amiche ma anche una buona dose di lavoro. Deve infatti portare a termine un progetto per l'università insieme a Samuel, un affascinante compagno di studi che passerà con lei parte delle vacanze estive. Quello che Aylin non sa è che la sua vita sta per cambiare, svelando un enorme segreto legato alla sua nascita e alla sua vera natura ma anche alla verità sul nostro mondo, creato e regolato dalle forze sovrannaturali di creature misteriose: i Seraphim e i Nephilim.

RECENSIONE 
Imbalance di cui ho amato subito la cover è un libro che mi è piaciuto, ma non fino in fondo.
Gli elementi che ho apprezzato di più sono stati la forte amicizia che lega le tre amiche, l'idea che l'equilibrio del nostro mondo sia regolato dalle forze opposte di Seraphim e Nephilim, il personaggio di Sophie che contribuisce a dare un po' di pepe alla storia, perché trama fin da subito contro le tre amiche, Aylin in particolare e infine il segreto di quest'ultima che potrebbe essere pericoloso se venisse alla luce. I temi dominanti in questo primo capitolo sono l'amore e i rapporti tra le diverse coppie, quindi vediamo Aylin all'inizio alle prese con i suoi dubbi riguardanti Samuel, il suo collega di studi, perché non sa se il suo amore è contraccambiato, Stephanie che è single e a volte per questo soffre, finché non si imbatte in un bellissimo ragazzo, Katy che ha paura di portare la sua storia alla luce e Sophie che non si sente del tutto desiderata dal suo ragazzo e con lo scorrere delle pagine vediamo l'evoluzione di queste storie. Questa scelta non mi è piaciuta del tutto perché mi è mancata l'azione che attendevo in ogni capitolo e la componente fantasy che non è così centrale, se non alla fine quando le cose cominciano davvero a farsi interessanti, ed è un peccato perché molto spesso mi sono annoiata. Un altro elemento che non mi è piaciuto è stato la perfezione di tutti i personaggi, troppo belli fisicamente mentre avrei preferito che fossero più caratteristici.
Se la componente romantica fosse stata bilanciata da quella fantasy questo libro mi sarebbe piaciuto molto di più, ma resta comunque il fatto che leggerò il seguito perché la conclusione preannuncia l'inizio dell'azione, ma anche perché spero che vengano descritte le vere sembianze delle potenti creature e che vengano spiegati con calma i loro poteri.



LE AUTRICI
Valeria Diurno nasce a Rapallo, in provincia di Genova, il 29.12.1983. Nel 2003 si diploma in scienze sociali. Maria Luisa Scrofani nasce a Seriate Bergamo il 5.4.1980. Nel 2000 prende il Diploma Magistrale. Entrambe oggi vivono a Vasto. A parte la residenza sembra che non ci sia altro punto di incontro tra loro se non fosse che, grazie alla sorella della prima, amica della seconda, le due si incontrano. Hanno caratteri opposti – solare e spigliata Luisa, silenziosa e riservata Valeria – due vite piatte che stanno loro strette e tanta voglia di fare qualcosa di diverso, di importante. Partendo da questo e dalla viscerale passione per il fantasy – la saga The Vampire Diaries in primis – si avvicinano e, nei lunghi pomeriggi passati a raccontarsi delle loro passioni e dei loro sogni, si scoprono sempre più unite. Discutono a lungo delle scelte letterarie degli ultimi romanzi fantasy, delle saghe tv americane senza riuscire a trovare, nelle produzioni degli ultimi anni, qualcosa che veramente le appassioni come era successo per i romanzi di Lisa Jane Smith e della serie che ne era stata tratta. Decidono quindi di mettersi in gioco e scrivere insieme una storia. Imbalance è il risultato di questa avventura letteraria intrapresa a quattro mani. Un romanzo nel quale c’è molto di loro. Basti pensare che l’universo al quale hanno dato vita si basa sul continuo compromesso tra forze in equilibrio. Notte e giorno, sole e luna, Seraphim e Nephilim. E, tra le righe, Valeria e Luisa.


domenica 27 marzo 2016

"Auguri, dolci, sorprese e libri"

Come avete passato questa giornata di Pasqua?
Io ho dormito fino a tardi, colpa anche del cambio dell'ora (diamo la colpa a lui e non al fatto che sono una dormigliona hihi), poi ho aperto l'uovo di Pasqua della Perugina che aveva una carta rosa pastello fantastica e oltre al cioccolato buonissimo ho trovato una collanina con un ciondolo a forma di tartaruga, ma credo proprio che io la userò come braccialetto, perché mi sembra molto più carina indossata così.
Quest'anno un solo uovo perché con i soldi dei parenti, invece di comprarmi un altro uovo, ho deciso di ordinare sul Libraccio dei libri e se non li avete visti su FB o Instagram eccoli qui *_*

Instagram media francisognatrice - Appena arrivati dal Libraccio 😀📬
Room  l'ho scoperto dopo aver sentito parlare della sua trasposizione cinematografica e prima di vedere il film volevo leggerlo assolutamente.
Una presenza in quella casa che avevo inserito tempo fa tra le prossime uscite, l'ho comprato perché è un horror, parla di fantasmi e quindi... come potevo farmelo sfuggire? 
On Writing perché stimo Stephen King e sono curiosa di leggere tutti i suoi consigli, visto che ho cominciato tempo fa anche a scrivere una storia.

Nel pomeriggio sono andata da mia nonna e come regalo mi ha dato un vassoio pieno di pasticcini da portare a casa *__*  Non posso quindi lamentarmi: dolcezze e libri <3
E voi cosa avete trovato nelle vostre uova? O anche voi avete acquistato/ricevuto libri? ;)
Anche se siamo quasi giunti al termine di questa giornata vi auguro comunque ancora

Instagram media francisognatrice

mercoledì 23 marzo 2016

"In libreria & in arrivo ad aprile"

Buongiorno,
vi va di dirmi quale libro vi incuriosisce tra questi? :)


Titolo: "Kantstrasse Bar"
Autrice: Maria Milani
Editore: Self Publishing
Pagine: 97
Prezzo: 8,41 - ebook: 0,99
TRAMA
Matilde, anziana zia tedesca, muore in circostanze misteriose e lascia in eredità il suo bar e la sua abitazione di Berlino alle sue uniche nipoti italiane, le gemelle Giada e Miriam. Le ragazze partono per Berlino per riscuotere l'eredità, ma qualcosa va storto. Quando Miriam sparisce nel nulla, Giada si mette ad indagare sul passato di Matilde e scoprirà un segreto sconvolgente sulla sua famiglia. Giada riuscirà a ritrovare sua sorella? E chi è quel misterioso acquirente del Kantstrasse Bar con quel volto glaciale eppure così stranamente familiare?

Questo libro mi ha colpito subito con la cover che mi ricorda molto le copertine straniere e i complimenti vanno quindi a Guido Vitabile che l'ha realizzata, poi è autoconclusivo e anche questo mi piace molto, perché non ne posso più invece di saghe lasciate a metà e infine, il motivo più importante, la trama perché adoro le mistery novels.
Potete seguire l'autrice su FB e sul suo blog.



Titolo: "La randagia"
Autrice: Valeria Montaldi
Casa editrice: Piemme
Pagine: 432
Prezzo: 19,00
In arrivo: 5 aprile
TRAMA 
1494. Nella vecchia casupola annidata fra i boschi di Machod, vive, sola, Britta da Johannes, una giovane, bellissima donna. Sebbene siano in molti a ricevere beneficio dai suoi rimedi erboristici, Britta suscita paura.
La sua solitudine è alleviata dal legame, appassionato e furtivo, con il figlio del castellano. Quando un doloroso avvenimento mette fine alla loro storia d’amore, per Britta comincia una terribile discesa all’inferno. Maldicenze e calunnie si accumulano contro di lei, fino ad arrivare alle orecchie dell’inquisitore. Il giudizio finale è inappellabile: Britta è una strega e il suo destino è il rogo.

2014. È un gelido mattino di novembre quando Barbara Pallavicini, studiosa di medievistica, raggiunge le rovine del castello di Saint Jacques aux Bois. Lì troverà l’ultimo tassello della sua ricerca, l’iscrizione lasciata da una donna condannata per stregoneria. Nella penombra del sotterraneo, gli occhi di Barbara incontrano quelli spenti di un cadavere. Atterrita, chiama i carabinieri. Giovanni Randisi, maresciallo del Comando di Aosta, identifica la vittima: è una ragazza del luogo, ossessionata da storie di demoni e malefici. Le indagini, in lotta contro il tempo, diventano ancora più affannose quando si viene a sapere che la migliore amica della vittima è misteriosamente scomparsa. Perché una ragazza dedita all’occulto è stata uccisa fra le stesse mura che cinquecento anni prima avevano imprigionato una strega? E se la soluzione dell’enigma affondasse le radici proprio in quel lontano passato?

  
 METTI DELLO HUMOUR PARTENOPEO, UNISCILO ALL’AUTOIRONIA FEMMINILE, AGGIUNGI UN TOCCO DI NAPOLI, QUALCHE BATTICUORE SENTIMENTALE, UNA SPOLVERATA DI PARANOIE PREMATRIMONIALI. MESCOLA VELOCEMENTE… E AVRAI IL ROMANZO PIU’ DIVERTENTE DELL’ESTATE 2016!  MANEGGIARE CON CURA: L’AUTRICE È UNA VERA WEDDING PLANNER!

Titolo: "Ti amo ma niente di serio"
Autrice: Anna Chiatto
Casa editrice: Piemme
Pagine: 324
Prezzo: 17,50 - ebook: 9,99
In arrivo: 12 aprile
TRAMA 
Emma non crede nell’amore. Forse perché in passato si è preso gioco di lei più di una volta e l’ha convinta a non cadere mai più nelle sue spire. Decisa a fare carriera, l’unica cosa che conta davvero, ha pensato di trasformare la sua visione cinica e razionale dei sentimenti in un punto di forza e, soprattutto, in una professione: la wedding planner.

Certo l’apprendistato non è stato facile, alle dipendenze di un pazzo affetto da manie di grandezza che con l’intento di “formarla” le ha fatto pagare bollette, ritirare i vestiti in tintoria, comprare sonniferi nel cuore della notte e assecondare ogni bisogno di Fru e Fru, i suoi deliziosi chihuahua. Ma ora che Emma si è messa in proprio, il sogno sembra quasi divenuto realtà. Lavora senza sosta, esaudendo i desideri delle spose con le richieste più svariate: dal matrimonio medievale a quello vegano, dall’armatura alle slitte trainate da cavalli sulla sabbia, il tutto condito da un’unica, immancabile e falsissima frase: «Vorrei che fosse una cosa semplice».

Emma, però, non ha calcolato che nella sua vita apparentemente perfetta e priva di coinvolgimenti emotivi possa arrivare un uomo misterioso e irresistibile, capace di far desistere il suo fervente credo anti-amore. E forse, per una volta, sarà lei a dover dire qualche sì.

Se il libro contiene la stessa personalità dell'autrice quasi sicuramente sarà molto carino e divertente.


 

Titolo: "Resta con me  fino all'ultima canzone"
Autrice: Leila Sales
Casa editrice: DeA
Pagine: 320
Prezzo: 14,90 - ebook: 6,99
TRAMA
Dopo sedici anni trascorsi a sopportare le offese, gli scherzi e l'indifferenza da parte dei suoi compagni di scuola, Elise decide che è arrivato il momento di dare una svolta alla sua vita.
Per tutta l’estate ha osservato con attenzione le ragazze più popolari del liceo, con l'obiettivo di diventare come loro e iniziare il secondo anno alla grande. 

Ma le cose non vanno affatto come aveva sperato. Nessuno sembra accorgersi dei suoi sforzi ed Elise si ritrova sola. Questa volta è pronta ad arrendersi, certa che per lei la musica non cambierà mai. Ma una notte, durante una passeggiata solitaria per le vie della città, s’imbatte per caso nello Start, un locale underground che suona i brani più belli che abbia mai sentito. E proprio qui, nel posto più stravagante del mondo, in mezzo al più stravagante gruppo di persone che si possa immaginare, Elise trova finalmente quello che ha sempre cercato: la musica giusta, gli amici giusti e forse anche il ragazzo giusto.

 Caramelle e neve fresca 

Titolo: "Caramelle e neve fresca"
Autrice: Alice Cupini
Casa editrice: Bibliotheka edizioni
Pagine: 92
Prezzo: 13,90 - ebook: 5,99
TRAMA
Novembre 2001 - ottobre 2011: dai banchi del liceo al primo amore, dal dolore della perdita alle amicizie nate per caso e perdute senza un perché, dall'impatto con l'università fino alla laurea…

Anni nei quali, Bianca, la protagonista di questo romanzo, diventerà grande, attraverso una costante crescita umana e professionale. Anni in cui narrazione e poesia dialogano tra loro e raccontano stagioni di neve e sole, di una natura potente e una città rumorosa, di nuove paure e antichi sorrisi.

Bianca conoscerà il dolore e l'amore, cercherà se stessa scavando nella terra dell'adolescenza, si scontrerà con il tempo che toglie e il tempo che regala.
Alice Cupini ci regala un diario ricco di pagine che restano impresse nella memoria e scaldano il cuore. Pochi sono gli autori che riescono a sapere elevare il linguaggio a poesia e a trasformare la parola, il ricordo, le immagini in sensazioni tangibili.
Il suo stile maturo e sicuro di sé, la sua capacità di giocare con le parole e di dare loro senso attraverso annotazioni mai banali e sempre ricche di una profondità che lascia meravigliati, rivelano un'autrice che non ha paura di mettere a nudo i sentimenti, riuscendo a renderli vivi, pulsanti, materici.

Navigando tra le struggenti citazioni di Fabrizio De André e le malinconiche note della Dave Matthews Band (dalla cui track "Oh" prende ispirazione il titolo del romanzo), l'autrice sogna: "… il giorno in cui potrà sorridere come se avesse caramelle in tasca e neve fresca fra le mani". E il lettore sogna insieme a lei, lasciandosi cullare dalla melodia delle sue dolci parole.

"… il giorno in cui potrà sorridere come se avesse caramelle in tasca e neve fresca fra le mani": che bella questa frase *__*
  
«L’odio non ci salverà. L’odio genera solo odio, mentre l’amore ha la capacità di annullare i confini. Io sto con Dorit Rabinyan.»
Svetlana Alexievich, Nobel Letteratura 2015 


Titolo: "Borderlife"
Autrice: Dorit Rabinyan
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 370
Prezzo: 16,40 - ebook: 9,99
In arrivo: 28 aprile
TRAMA 
Quali sono i confini degli uomini?
E quali quelli del cuore?

 

È autunno, a New York, il secondo senza le Torri. Liat ha appena conosciuto Hilmi e gli cammina accanto nel pomeriggio che imbrunisce e intanto pensa: non hai già abbastanza guai? Fermati finché puoi. Ma fermarsi non può, perché, nonostante le ferite, la magia della Grande Mela è ancora intatta, e Hilmi ha gli occhi color cannella, riccioli neri e un sorriso infantile che spezza il cuore. Lei è di Tel Aviv, fa la traduttrice e si trova negli  USA per una borsa di studio. Lui vive a Brooklyn e fa il pittore, e nei suoi quadri c'è sempre un bimbo che sogna il mare, quel mare di cui da ragazzo poteva cogliere appena un lembo, da lassù, al nono piano di un palazzo di Ramallah. Lei è israeliana, lui è palestinese. La loro sembra una storia come tante, come mille ne nascono ogni giorno in ogni angolo del mondo, ma è diversa da tutte. Perché la loro appartenenza a una terra tormentata e divisa non può che separarli, e ciò che è iniziato nel freddo di New York è destinato a finire, pochi mesi dopo, su una calda spiaggia di Jaffa, sotto quel sole che entrambi rimpiangevano in America. Ma la Storia e il loro amore li seguiranno ancora... 

Ma quanto è bella la cover? *__* Anche la trama mi piace moltissimo.

Anche stavolta Blogger fa di testa sua, che nervoso!  Spero che riusciate comunque a leggere quest'ultima trama. 

lunedì 21 marzo 2016

Recensione "L'invito" di Ruth Ware

Titolo: "L'invito"
Autrice: Ruth Ware

Casa editrice: Corbaccio

Pagine: 352
Prezzo: 16.90
Clicca qui per acquistare L'invito
TRAMA

Giovane scrittrice, Nora era stata invitata all'addio al nubilato di una vecchia compagna di scuola, Clare. Nora non vuole andare, non ha voluto tenere i contatti ed è evidente che è successo qualcosa di brutto allora, ma poi si convince e insieme ad un'altra amica del liceo, Nina, con cui è rimasta in amicizia, parte per la casa nei boschi che li ospiterà nel weekend. Ma qualcosa va storto: durante un gioco di società in cui tutti bevono troppo, vengono rivelati segreti e rancori del passato; durante un temporale salta la corrente e in una seduta spiritica emerge un oscuro avvertimento: nella casa c'è un assassino. Niente è come sembra e Nora dovrà cercare di ricostruire i fatti e capire chi la vuole incastrare.

RECENSIONE 
L'autrice è riuscita a farmi entrare immediatamente nella storia partendo dagli ultimi attimi concitati di Nora prima di ritrovarsi in un letto d'ospedale con un blackout su quanto le sia accaduto subito dopo quegli attimi e premendo poi il tasto rew raccontandoci sempre dal punto di vista della protagonista tutta la storia dall'inizio.
La casa nei boschi è l'ambientazione perfetta, perché è isolata, i telefoni non prendono quasi mai ed è composta da enormi vetrate che fanno pensare agli invitati di essere attori osservati dall'esterno. La scelta di questa ambientazione, l'invito e il colpevole da scoprire mi hanno fatto ricordare il film Invito a cena con delitto, dove già gli invitati sono interessanti da scoprire e infatti anche qui abbiamo dei personaggi intriganti, partendo da Clare, la sposa, una ragazza che ha la capacità di metterti in luce, che mantiene i segreti per tenerti in pugno, popolare al liceo e all'apparenza perfetta, un po' come Alison nella serie Pretty Little Liars; Florence, l'amica della sposa, che sembra far di tutto per assomigliarle e per compiacerla, ha una personalità fragile e piuttosto inquietante e mi ha ricordato Inserzione pericolosa, infatti per tutto il tempo sembra che stia per perdere la testa e commettere qualcosa di grave; Nora, riservata, con una fragilità di fondo che rischia di tornare in superficie, nasconde un segreto che è il motivo per cui ha deciso di cominciare una nuova vita; Nina, la migliore amica di Nora, diretta, a volte anche troppo, e molto sicura di sè; Melanie, una neomamma che non vede l'ora di tornare dalla sua famiglia e Tom, bello, gay, ricco e con un concetto sbagliato di divertimento.
I personaggi che mi sono piaciuti di più sono stati Nora per la grinta, il coraggio e anche l'incoscienza e Florence perché è il personaggio più complesso e fuori dagli schemi.
Lo stile è davvero scorrevole, riuscendo anche a mantenere alta l'attenzione e la tensione con i segreti da svelare, il programma sinistro di Florence per l'addio al nubilato, i primi segnali della presenza di un intruso e l'indagine in corso da parte della polizia per ciò che è successo durante l'ultima notte nella casa.
Questo thriller psicologico mi è piaciuto tantissimo per tutti questi elementi, ma anche perché l'autrice è stata bravissima con i personaggi, visto che si può sospettare quasi di tutti e infatti fino alla fine è riuscita a mandarmi fuori strada. 



 
L'AUTRICE
Ruth Ware è il «nome de plume» di una scrittrice inglese, nata nel 1977 e cresciuta a Lewes, nel Sussex. Dopo essersi laureata all’Università di Manchester si è trasferita a Parigi, e quindi a Londra, dove attualmente vive con il marito e i suoi due figli. Ha lavorato come cameriera, libraia, insegnante di inglese e infine nell’ufficio stampa della Vintage Publishing. «L’invito» è il suo primo thriller. 
 
Purtroppo Blogger fa i capricci e come potete vedere mette gli spazi come vuole...

domenica 20 marzo 2016

"The Tennerson Academy Il segreto dei cacciatori" & "I pedoni danzanti: Le avventure nel Regno di Maricon"

Buongiorno,
esce oggi il nuovo libro fantasy/young adult della giovane autrice Cecilia Claudi.


Titolo: "The Tennerson Academy Il segreto dei cacciatori"
Autrice: Cecilia Claudi
Editore: Self Publishing
Pagine: 411
Prezzo ebook: 2,49
Erin è sola nella notte a combattere contro un demone con l'unico ausilio lasciatole dalla madre. Un aiuto le arriva inaspettato: Nick, un cacciatore. Questo incontro le cambierà la vita, portandola a scoprire segreti e a svelare misteri.

Mi ero persa invece l'uscita il mese scorso di questo libro *_* Si tratta di un fantasy che mi ispira tantissimo che secondo le recensioni ricorda Alice nel paese delle meraviglie. 



Titolo: "I pedoni danzanti: Le avventure nel Regno di Maricon"
Autrice: Katherine Jane Boodman
Editore: Self Publishing
Pagine: 143
Prezzo: 10,40 - ebook: 2,99
Clicca qui per acquistare I pedoni danzanti: Le avventure nel Regno di Maricon
TRAMA 
Isabella è una bambina di otto anni e tre mesi (guai a non essere precisi!). Vive con i suoi due genitori ed ogni giorno, dopo scuola, va dalla nonna in attesa che i suoi genitori finiscano di lavorare. 
Andare dalla nonna significa mangiare un sacco di dolci ma anche cacciarsi nei guai. 
Nella soffitta buia, tra polvere e termiti, su di una parete ammuffita, c’è un quadro raffigurante una strana scacchiera, un bosco tenebroso, una torre bislunga e un castello alle pendici di una montagna. 
Qual è stato l’errore di Isabella? Quello di toccare il quadro. 
In un venerdì apparentemente normale, Isabella si ritrova in un posto alquanto strano, dove il sole e la luna si alternano a loro piacimento, dove esistono valli senza suoni, dove le foto di bambini orfani parlano e si muovono, dove le belle fanciulle vengono chiuse in gabbie d’oro, dove i boschi sono seminati da teschi, bestie assetate di sangue e morte. 
Un posto che si chiama Maricon e che da cinquant’anni non vede che orrori e sofferenze. 
Una storia oltre l’incredibile, che dimostra quanto una semplice bambina sia in grado di fare la differenza. 
Un libro pieno di stranezze e di avventura, un posto dove chi si perde non sempre riesce a trovare la via di casa.


Vi incuriosiscono? Li aggiungerete alla vostra wishlist? :)
 

 

venerdì 18 marzo 2016

"Le nuove uscite per Fazi e DeA"

Buongiorno :)
Oggi vi segnalo due libri usciti ieri della nuova collana di Fazi editore dedicata alle sfumature del giallo e due romanzi che usciranno il prossimo mese per DeA.

 
A un certo punto, chiunque dorma è destinato a svegliarsi. Così succede a me, anche se ho la spalla che mi brucia, oltre alle tempie che pulsano e l’orecchio che ronza. Nella stanza 001 non c’è più nessuno. «Si sono spaventati e sono andati via», mi dice Kurt. Basta un errore perché tutto vada nella direzione sbagliata. Un errore come quello che ho fatto io vent’anni fa.

Titolo: "Io sono Kurt"
Autore: Paolo Restuccia 
Casa editrice: Fazi
Collana: Darkside
Pagine: 272
Prezzo: 16,00 - ebook: 6,99 
Clicca qui per acquistare Io sono Kurt
TRAMA 
Andrea Brighi, detto Kurt, in viaggio verso la Svizzera per un trasporto illegale di valuta, devia improvvisamente per Trieste in seguito all’incontro fortuito (e forse immaginario) con Stefano Zanchi, alias Diavolo Biondo, suo ex amico nonché datore di lavoro a Radio Punto Nord, più di vent’anni prima. Tornano a galla così i ricordi di un tempo in cui i due uomini passavano le giornate insieme, scambiandosi emozioni, spesso forti e all’insegna della trasgressione, progetti per il futuro, ragazze. Tra tutte, Anna, un amore mai completamente dimenticato, di cui ora riaffiorano i dettagli, le parole e il rimpianto per una storia finita troppo presto. Nella misteriosa e decadente pensione Ghega dove alloggia il protagonista, il passato tornerà a disturbare la quotidianità di Kurt, ex dj in fuga, fornendogli una chiave di lettura inedita per ripensare agli avvenimenti della giovinezza, sulla colonna sonora della musica dagli anni Novanta a oggi. Annoiato e quasi disilluso, l’uomo sarà capace di riscoprire se stesso dopo una vera e propria discesa agli inferi, tra personaggi bizzarri e spesso pericolosi, ragazze seducenti e strani figuri, in una storia trascinante di sesso, ricatti e debiti non priva di nostalgia per un periodo ormai lontano. 

  
«La prima cosa da fare, se vuoi capirci qualcosa di un uomo, è scoprire che bambino è stato», disse Ronnie. «Conosci i segreti del bambino e avrai l’adulto in pugno».

Titolo: "Il sesto giorno"
Autrice: Rosanna Rubino
Casa editrice: Fazi
Collana: Darkside
Pagine: 256
Prezzo: 16,00 - ebook: 6,99
Clicca qui per acquistare Il sesto giorno
TRAMA 
Milano. Ronnie ha trentacinque anni, origini nigerine e fisico da atleta. Arrivato in Italia poco più che bambino, orfano, su un barcone partito da Tripoli, incarna il prototipo del self made man. Schivo e solitario, ha costruito un impero dal nulla conquistandosi una fortuna che gli analisti stimano in due miliardi di dollari, nonché la reputazione di magnate, dedito esclusivamente ai propri affari. È il fondatore di Talentik, piattaforma Web di audio sharing, uno dei siti più visitati al mondo dopo Facebook, Google, YouTube e Yahoo.
Tra sei giorni, Talentik verrà quotato in borsa e questo segnerà un momento storico per l’imprenditoria italiana, facendo di Ronnie uno degli uomini più ricchi del pianeta. Un segreto però si nasconde dietro la sorprendente parabola del protagonista, che rischia così di vedere messe a repentaglio la propria carriera e la vita stessa.
Mentre il governo annaspa, la recessione incombe e la “protesta dei porcelli” infuria nelle strade, il mistero legato al passato di Ronnie verrà alla luce grazie all’intervento di Ragazzo, un aspirante giornalista in cui l’uomo si imbatte all’inizio del libro e a cui, come per un’intuizione, deciderà di affidare la propria incredibile storia. 
Cosa sarebbe successo se Hitler avesse deciso di mettere in atto l’Operazione Leone
Marino e di invadere la Gran Bretagna nell’estate del 1940?
Cosa sarebbe successo se, invece di attaccare Pearl Harbor,
i giapponesi avessero aiutato il Führer nell’assalto all’Unione Sovietica?
Cosa sarebbe successo se l’Asse avesse vinto la Seconda Guerra Mondiale?

Titolo: "Wolf. La ragazza che sfidò il destino"
Autrice: Ryan Graudin
Casa editrice: DeA
Pagine: 416
Prezzo ebook: 6,99
In arrivo: 12 aprile 
E’ il 1956 e l’alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l’impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell’Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Führer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un’occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler... e ucciderlo davanti a milioni di spettatori.
Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell’anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile...

Dalla nota dell'autrice
A che serve immaginare un finale diverso?
Molte persone sono tentate di pensare che i nazisti e le loro idee siano orrori che appartengono solo al passato.
Ma il razzismo e l’antisemitismo sono ancora vivi. In una ricerca condotta nel 2013 dall’Agenzia dell’Unione Europea per i diritti fondamentali, il 76% degli intervistati ha detto di ritenere che l’antisemitismo fosse aumentato nel proprio Paese negli ultimi cinque anni. In effetti, al momento della stesura di queste pagine, sia il «New York Times» sia «Newsweek» hanno pubblicato articoli sull’ascesa dell’antisemitismo, riferendo di sinagoghe assaltate da fanatici.
Spero che la storia di Yael possa non solo ricordare ai lettori che tutti gli uomini sono creati uguali, ma anche invogliarli a studiare la storia che sta dietro la finzione, e a usare questa conoscenza per esaminare il mondo di oggi.”

 

Titolo: "Non ci credere"
Autore: Paul Cleave
Casa editrice: DeA 
Collana: Bookme
Prezzo: 16,90
In arrivo: 26 aprile
TRAMA
Jerry Grey è il vero nome di Henry Cutter, popolarissimo autore di thriller all’apice della carriera. Jerry sta lavorando alla stesura del suo nuovo, atteso romanzo quando, a una festa tra amici, scopre di non ricordare il nome di sua moglie. È il primo segnale della malattia che nel volgere di pochi mesi porterà Jerry, non ancora cinquantenne, a perdere pezzo dopo pezzo la lucidità. Per esorcizzare un destino già scritto, Jerry non trova di meglio che affidare la cronaca del suo declino a un ironico e amaro Diario della Follia. Un anno più tardi le condizioni di Jerry sono drasticamente peggiorate. Confinato tra le pareti immacolate di un ospizio, senza più il Diario a fargli da specchio e da guida,
lotta ogni giorno per riacciuffare brandelli di memoria. E intanto assiste impotente agli episodi di violenza che si moltiplicano intorno a lui. Quando la moglie Sandra scompare e l’amatissima figlia sembra voltargli le spalle, Jerry comincia a temere di avere commesso l’irreparabile. E se le atrocità di cui infarciva i romanzi nascondessero qualcosa di ben più sinistro di una fervida fantasia? Perché chi meglio di uno scrittore sa quanto possa essere labile il confine tra realtà e immaginazione?

Ve ne piace qualcuno? :)