domenica 25 settembre 2016

Recensione "Flawed. Gli imperfetti" di Cecelia Ahern


Titolo: "Flawed. Gli imperfetti"
Autrice: Cecelia Ahern
Casa editrice: De Agostini
Pagine: 416
Prezzo: 14,90 - ebook: 6,99
Clicca qui per acquistare Flawed. Gli imperfetti
TRAMA 
In un futuro non molto lontano, il giudice ​Crevan conduce una spietata guerra contro l’immoralità.

È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello, e chi invece è un “imperfetto”, un essere Fallato da marchiare a ​ ​fuoco con una ​F sulla pelle e da allontanare dalla società civile.

Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto tutto ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più. Perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di aiutare il pover’uomo e quella decisione cambia la sua vita in un attimo.

Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene ​ ​ trascinata in processo davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un Fallato misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.

RECENSIONE
Dopo una grave crisi economica causata dalle cattive decisioni del governo è stata creata la Gilda, un comitato con a capo il giudice Crevan che deve impedire le violazioni sociali e morali. Chi commette una violazione viene giudicato e se colpevole marchiato in una parte del corpo diversa a seconda della colpa. La persona Fallata poi torna libera ma dovendo seguire delle regole particolari ed essere controllata da un Segnalatore alla fine non è per niente libera.
La creazione della Gilda potrebbe sembrare una buona soluzione per raggiungere la perfetta società ma non è così...
La protagonista Celestine non mi ha ispirato subito simpatia, non è come le protagoniste di altri libri distopici che fin dall'inizio si ribellano al sistema, no, lei pensa che così sia perfetto e il suo pensiero nei confronti dei Fallati rasenta quasi il razzismo. E' una ragazza perfetta di 17 anni, ligia alle regole, brava a scuola, a casa e fidanzata con il figlio del giudice Crevan. 
Celestine ha cominciato ad entrare nelle mie grazie quando decide di aiutare una persona Fallata malata, perché diventa finalmente più umana e dimostra successivamente forza e intelligenza.
L'autrice ha creato una storia che mi ha tenuta incollata fino alla fine, perché è stato interessante conoscere questo sistema all'apparenza perfetto con le sue regole, il processo a Celestine, il momento della marchiatura che è veramente angosciante, il passaggio della protagonista ai Fallati che le fa aprire gli occhi sulla Gilda, il cambiamento della sua vita e di chi le sta intorno - cambiamento che visto attraverso i pensieri in prima persona di Celestine mi ha trasmesso oppressione, rabbia e compassione e quando interrompevo la lettura esse mi rimanevano addosso - e i personaggi inseriti come il subdolo Crevan, la giornalista Pia Wang, il Segnalatore di Celestine che non me la racconta giusta, la sorella della protagonista e la madre, il fidanzato che non riesce a convincermi, il mitico nonnino e il misterioso Carrick a cui ella si sente legata fin dall'inizio perché condivide il suo stesso destino. 
Il bello è che molti di loro hanno una doppia faccia e non si sa bene di chi fidarsi e altri invece stupiscono positivamente.
Il personaggio di Celestine e il suo destino dopo il gesto mi hanno ricordato Katniss in Hunger Games ma con questo non voglio dire che vi ritroverete a leggere una fotocopia di quella storia, assolutamente no.
Un primo capitolo pieno di emozioni che tratta le imperfezioni e l'umanità, mettendo in risalto la positività dell'essere imperfetti.
Spero che la Warner Bros, che sta realizzando il film, rimanga fedele al libro anche se alcune parti saranno toste da vedere.

    

L'AUTRICE
Cecelia Ahern, vive in Irlanda, è un’autrice pluripremiata di romanzi bestseller per adulti, tra cui P.S. I love you e Scrivimi ancora, da cui sono stati tratti film di successo. Flawed è il suo debutto nella letteratura per ragazzi.

domenica 18 settembre 2016

Recensione "Dopo di te" di Jojo Moyes

Non si sa mai cosa può succedere quando si cade da una grande altezza.

Titolo: "Dopo di te"
Autrice: Jojo Moyes
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 384
Prezzo: 18,00 - ebook: 9,99
Clicca qui per acquistare Dopo di te
TRAMA 
Come si fa ad andare avanti dopo aver perso chi si ama? Come si può ricostruire la propria vita, voltare pagina?
Per Louisa Clark, detta Lou, come per tutti, ricominciare è molto difficile. Dopo la morte di Will Traynor, di cui si è perdutamente innamorata, si sente persa, svuotata. È passato un anno e mezzo ormai, e Lou non è più quella di prima. I sei mesi intensi trascorsi con Will l'hanno completamente trasformata, ma ora è come se fosse tornata al punto di partenza e lei sente di dover dare una nuova svolta alla sua vita. A ventinove anni si ritrova quasi per caso a lavorare nello squallido bar di un aeroporto di Londra in cui guarda sconsolata il viavai della gente. Vive in un appartamento anonimo dove non le piace stare e recupera il rapporto con la sua famiglia senza avere delle reali prospettive. Soprattutto si domanda ogni giorno se mai riuscirà a superare il dolore che la soffoca. Ma tutto sta per cambiare. Quando una sera una persona sconosciuta si presenta sulla soglia di casa, Lou deve prendere in fretta una decisione. Se chiude la porta, la sua vita continuerà così com'è: semplice, ordinaria, rassegnata. Se la apre, rischierà tutto. Ma lei ha promesso a se stessa e a Will di vivere, e se vuole mantenere la promessa deve lasciar entrare ciò che è nuovo.
RECENSIONE 
Da quando Will non c'è più Louisa non è più la stessa, ha chiuso negli scatoloni tutti i suoi vestiti colorati e con essi l'allegria. Lou è ancora troppo altruista e non è riuscita appieno a mettere in pratica i messaggi che le aveva scritto Will. Sta solo sopravvivendo. Tutto comincia a cambiare una sera con l'arrivo di una persona che metterà in moto tutta una serie di eventi che permetteranno a Louisa di riavvicinarsi alla sua famiglia, a quella di Will, di elaborare il lutto, conoscere nuovi amici e forse una nuova persona speciale.
Ero partita prevenuta su questo seguito perché la mia paura era che non fosse all'altezza del precedente ma nonostante questo ho deciso di leggerlo perché come tanti lettori ero curiosa di conoscere come Louisa  avesse proseguito la sua vita e devo dire che ho fatto bene perché mi è piaciuto tantissimo.
Pensavo di leggere una storia tristissima e invece fin quasi da subito l'autrice mi ha stupito perché alcuni momenti della storia sono esilaranti grazie alla presenza della famiglia di Louisa, il padre in primis che cerca sempre di alleggerire l'atmosfera, il nonno che sta regredendo a uno stato infantile e la madre che sta riscoprendo la sua libertà.
Il tema principale resta comunque l'elaborazione del lutto, dal momento successivo alla perdita dove una persona sopravvive, si trascina nella vita e vive nel ricordo della persona persa pensando che forse per essa poteva fare di più, al momento in cui comincia a vedere uno spiraglio e a capire che la vita deve andare avanti grazie anche all'aiuto delle persone che la circondano e che le vogliono bene, fino a quando parlare di quella persona non le fa più male e diventa di nuovo protagonista della sua esistenza, capendo che può di nuovo essere felice e che questo non vuol dire dimenticare chi non c'è più.
La mancanza di Will si sente e molte volte avrei voluto sapere che cosa avrebbe fatto o detto ma l'autrice è riuscita comunque a creare una storia molto coinvolgente, divertente ed emozionante grazie ai vecchi e ai nuovi personaggi, tutti ben caratterizzati e alla sua capacità di dosare parti più sofferenti con altre allegre. 
Bella l'idea della cover che sembra voler indicare il voltare pagina senza però dimenticare il passato.
Vi consiglio di accompagnare la lettura con un buon tè, bevanda che Lou e la sua famiglia usa per qualsiasi momento ma prima di berlo aspettate di leggere la notizia shock iniziale altrimenti potrebbe andarvi di traverso ;)

Non è lo stesso dolore devastante che si prova all'inizio, il dolore che ti travolge e ti fa venire voglia di piangere nei posti sbagliati e di prendertela con tutti gli idioti che sono ancora vivi mentre la persona che amavi è morta. E' qualcosa che impari a gestire. Come adattarsi intorno a un buco. Non so. Come essere... una ciambella invece di una focaccina.


L'AUTRICE
Jojo Moyes è nata e cresciuta a Londra. Ha lavorato come giornalista per dieci anni all'"Independent" prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Attualmente è una delle scrittrici più affermate e i suoi romanzi sono sempre in testa alle classifiche e riscuotono un grande successo di critica e di pubblico. Io prima di te (Mondadori, 2013) ha venduto nel mondo più di 5 milioni di copie, è tradotto in 40 paesi ed è ora un film in uscita a giugno 2016. Mondadori ha pubblicato anche Luna di miele a Parigi e La ragazza che hai lasciato nel 2014, Un weekend da sogno e Una più Uno nel 2015. L'autrice vive nell'Essex con il marito e tre figli. 

giovedì 15 settembre 2016

"Adam" - "Le bugie hanno la pancia tonda" - "Dietro la stronza" - "L'anno senza estate" - "Madame Butterfly"

Sognatori come state? Tra di voi c'è qualcuno che in questi giorni ha cominciato la scuola? Se sì immagino il trauma di svegliarsi super presto, vi sono vicino <3
Io ho finito due giorni fa Dopo di te, il seguito di Io prima di te e vi anticipo che mi è piaciuto tantissimo, non me l'aspettavo! Prestissimo la recensione.
Oggi vi voglio segnalare cinque libri: un dark romance, un romanzo divertente e tagliente, due thriller e Madame Butterfly che è dell'anno scorso ma io l'ho scoperto solo ieri passando davanti alla vetrina della Feltrinelli ed è una piccola opera d'arte, peccato solo per il prezzo...
Aspetto curiosa i vostri commenti <3

 

Titolo: "Adam"
Serie: Deceptive Hunters #1
Editore: Self Publishing
Pagine: 192
Prezzo ebook: 2,99
TRAMA 
Ho sempre saputo come sarebbe stata la mia vita.
La mia storia è stata scritta da qualcun altro e non è certo una trama felice.
Solo. Letale. Killer.
Circondata dalla feccia della società. Dipendente. Vuota.
Niente legami. Fuori dal lavoro non esiste una vita vera per me.
Soltanto il baratro.
Tutti si proclamano innocenti, finché il mio proiettile non decide per loro.
Io vedo cosa nascondono dietro la maschera. Li scopro animali.
Poi qualcuno si mette in mezzo e complica le cose.
Qualcuno mi ha urlato in faccia e sono stata costretta ad affrontare i mostri nella mia testa.
Inizia la caccia.
Inizio la fuga.
Ora un bivio cambierà per sempre ciò che sono.
Ora tutto sarà diverso. Finalmente sarò solo io e nessun'altra.

  


  

Titolo: "Le bugie hanno la pancia tonda"
Autrice: Meghann Foye
Casa editrice: HarperCollins Italia
Pagine: 331
Prezzo: 14,90 - ebook: 6,99
TRAMA 
Come chiunque altro lavori nei media a New York, l'editor Liz Buckley tira avanti a cupcake, caffeina e cocktail. Ma a trentun anni può dirsi soddisfatta del suo lavoro a Paddy Cakes, un'esclusiva rivista patinata che si rivolge a genitori moderni e ultracompetitivi, disposti a spendere migliaia di dollari per il passeggino del loro prezioso pargolo. Se c'è una cosa di cui però è stanca è di fare un milione di straordinari per occuparsi del lavoro lasciato indietro dalle colleghe con figli. Così, quando un banale malore da stress in ufficio viene scambiato per nausea mattutina, Liz decide di stare al gioco e annuncia di essere incinta. Un piano folle? Probabile, ma sente di meritarsi un permesso di maternità, un po' di tempo per sé, per sistemare tutti gli aspetti ancora imperfetti delle sua vita. E così, di giorno nasconde una pancia finta sotto eleganti vestiti prémaman e di notte scorrazza per la città tra karaoke trascinanti e cenette alcoliche. Ma per quanto tempo può durare la finzione? Man mano che la data del "parto" si avvicina, per Liz diventa sempre più difficile mantenere il segreto, tanto più adesso che sembra profilarsi all'orizzonte Quello Giusto. Di certo non avrebbe mai immaginato che una pancia potesse suscitare tanti sentimenti e riflessioni sulla vita, il successo, la famiglia e la natura del vero amore.

 Dietro la stronza (copertina) 
 Pronti a tutto per i propri sogni. Nulla ha un costo troppo alto.

Titolo: "Dietro la stronza"
Autore: Diegus Varp
Casa editrice: Delos
Pagine: 323
Prezzo ebook: 3,99
TRAMA 
Una vincita favolosa da dividere in tre, ma è un grosso problema se una dei tre scompare con i soldi. Per una cifra da sogno si è pronti a tutto. Anche seguire la fuggitiva in un'isola dei Caraibi. E nessun ostacolo è abbastanza grosso da non essere superato per le giuste persone motivate e con pochi scrupoli. Centocinquanta milioni di euro sono davvero tanti... 

 
«Un gioco letterario in bilico tra realtà e finzione.»

La Razón

Titolo: "L'anno senza estate"
Autore: Carlos del Amor
Casa editrice: Nord
Pagine: 266
Prezzo: 16,90 - ebook: 9,99
Clicca qui per acquistare L'anno senza estate
TRAMA 

Secondo i meteorologi, l'estate sarà fredda e piovosa. E una Madrid silenziosa e soprattutto fresca è ciò che serve a un giornalista per concentrarsi sulla stesura del suo primo romanzo. Peccato, però, che i meteorologi si siano sbagliati e ad agosto la città diventi un deserto d’asfalto infuocato. Il giornalista è stremato dal caldo e completamente privo di idee. Ma tutto cambia quando, per caso, trova il mazzo di chiavi della custode del suo condominio, anche lei partita per le vacanze.

La tentazione è troppo forte e il giornalista lo usa per entrare negli appartamenti dei vicini. Comincia così uno strano vagabondaggio alla scoperta dei mondi celati dietro le porte chiuse: dall'attico spoglio di Juan, attore fallito che mente alla famiglia dicendo di essere diventato un divo, alla casa della signora Margherita, piena dei ricordi che l'Alzheimer le ha portato via.

Ma sono i segreti di Simón, l'inquilino del terzo piano, ad attrarre maggiormente l'attenzione del giornalista. Perché da trent'anni, ogni 20 settembre, Simón fa pubblicare sul giornale una lettera per Ana, la moglie morta troppo presto… e non per cause naturali. Ana è caduta dal balcone. È stato un incidente? O forse qualcuno l'ha spinta?

Una cosa è certa: per il giornalista, capire che cosa sia accaduto ad Ana diventa quasi una ragione di vita. Come se ricostruire la sua storia fosse l'unico modo per ritrovare l'ispirazione perduta. Inizia così a riannodare i fili di quel matrimonio celebrato nell'amore e minato dalla gelosia; di quella donna fragile e misteriosa; di quell'uomo devoto fino all'ossessione. Per poi rendersi conto che, spesso, la realtà è più sorprendente di un romanzo…

  

Titolo: "Madame Butterfly"
Autore: Benjamin Lacombe
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 72
Prezzo: 30,00
Clicca qui per acquistare Madame Butterfly
TRAMA 
"Oh, Butterfly! Non si dice forse che sfiorando le ali di una farfalla la si condanna a morte?" Ispirata alla celebre opera di Puccini, una nuova versione della storia della giovane geisha, delicata come una farfalla, narrata da un Pinkerton divorato dal rimorso di aver sedotto solo per capriccio la fanciulla. Un libro d'artista con grandi tavole a olio che ci portano in un Giappone dalla bellezza antica e misteriosa. Un libro oggetto con un'illustrazione lunga dieci metri, dove la giovane è ritratta tra fiori e uccelli esotici in una danza seducente e leggiadra. 

 

venerdì 9 settembre 2016

Recensione "Il titolista di Bassano" di Karen Waves

 

Titolo: "Il titolista di Bassano"
Autrice: Karen Waves
Editore: Self Publishing
Pagine: 260
Prezzo: 9,90 - ebook: 2,99
In arrivo: 12 settembre
Clicca qui per prenotare Il titolista di Bassano (La studentessa e il potatore Vol. 2)
TRAMA 

Valentina Bisello è una studentessa modello: si è da poco laureata in Business Management con una tesi sulle “Strategie di marketing sciistico in luogo di mare” e ora frequenta un master all’Università di Padova. Sono passati nove mesi e ancora non riesce a dimenticare il suo anno in Corea: sente ogni giorno la sua pazza ex-coinquilina Kim Yae-rim, ma le manca quel certo potatore che ha lasciato a Busan, insieme ai sensi di colpa. Kwon Won-ho non fa più parte della sua vita, ormai, e deve farsene una ragione. Non era destino e non avrebbero dovuto stare insieme fin dall’inizio. Eppure continua a pensarci, anche se ha cancellato tutte le foto e si ripete che non è niente, che sta bene da sola, che non le serve un uomo per sentirsi completa. Ma il suo stupidississimo e bellissimo potatore è partito per l’Italia e Valentina lo ritrova nel luogo più inaspettato: Bassano del Grappa, la città dove lei ha vissuto con la famiglia prima di trasferirsi. Appena si vedono, la passione esplode e resistere a ciò che lui le fa provare è molto difficile, soprattutto se le ricorda quello che sentiva nella sua camera in Corea, sulla spiaggia di Gwangalli, nell’atmosfera ovattata della biblioteca, quando si scambiavano baci e carezze (ma ben poche promesse). Ora che Won-ho l’ha ritrovata non la vuole più lasciare, mentre Valentina è divisa tra il desiderio di tenerlo, la paura per il futuro e la disapprovazione della signora madre. Riuscirà la nostra eroina a coronare il suo desiderio d’amore o anche in Italia la sua è una storia dal finale già scritto?
RECENSIONE 
Dalla Corea e precisamente Busan stavolta ci spostiamo in Italia in una città che per nome si avvicina a Busan, basta infatti cambiare una lettera e aggiungerne altre due per avere così Bassano. E' qui che Valentina ritrova il suo potatore che nel frattempo è diventato anche il nuovo titolista del giornale provinciale.
In questo seguito conosciamo Adelaide, la coinquilina italiana di Valentina, l'opposto di Yae-rim, perché è una ragazza indecisa, pasticciona, che a volte esce in pigiama e che studiando Filosofia ha tutta una sua visione della vita; Ezechiele, un ragazzo che avrà una piccola particina nella storia; l'amica di tutta una vita di Valentina e infine la famiglia di quest'ultima composta dalla nonna simpaticissima, i due cani con due nomi che sono tutto un programma, il fratello e la signora madre, versione italiana di Yae-rim ma molto meno simpatica.
Il rapporto tra Won-ho e Vale continuerà ad essere costellato di momenti romantici, che qui sono molto più numerosi, alternati a momenti di punzecchiature soprattutto da parte di Valentina che cerca di tenere alto il muro che ha costruito contro Won-ho, un muro di ghiaccio che resiste poco però al calore di lui. Vediamo quindi Won-ho con le idee molto chiare sul loro futuro mentre Valentina piena di dubbi e paure e per questo molto più acida verso il suo potatore, cosa per cui l'avrei volentieri strangolata più volte, perché Won-ho è un santo e dovrà avere ancora più pazienza.
Sono stata molto contenta di ritrovare, anche se solo a distanza, Yae-rim e dopo aver conosciuto Adelaide posso dire di preferire senza alcun dubbio la prima, anche perché Adelaide a volte proprio non la capivo nei suoi modi filosofeggianti e sono rimasta anche soddisfatta dall'incontro ravvicinato tra Won-ho e la famiglia di Vale.
Più vado avanti a leggere questa serie e più sento forte il legame dell'autrice con i suoi personaggi e, magari sbaglio, il divertimento che prova nel scrivere i dialoghi e le scene spesso comiche. 
Nel terzo libro spero in un incontro tra le due coinquiline di Vale, perché credo che sarebbe esilarante, una Valentina meno acida e magari anche la presenza della famiglia di Won-ho.
L'AUTRICE
Karen Waves è nata a Vicenza, ma vive a Padova dove studia lingue moderne all’Università. Scrivere è sempre stata la sua passione e come ispirazione ha avuto tre grandi amori: la Corea, le storie romantiche e gli alberi. 
 

lunedì 5 settembre 2016

Recensione "La distanza tra me e te" di Lucrezia Scali


Titolo: "La distanza tra me e te"
Autrice: Lucrezia Scali
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: 9,90 - ebook: 2,99
Clicca qui per acquistare La distanza tra me e te
TRAMA
Isabel abita a Roma: poco socievole, precisa, abitudinaria, programma la sua vita nel dettaglio. Non sopporta le sorprese, non le piace cambiare i suoi piani all’ultimo momento e considera l’imprevisto un vero nemico. Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, dove gestisce l’officina del padre. Ama la compagnia degli altri, il rischio e l’avventura. Due mondi incompatibili, uniti solo da una comune passione: i cani. Entrambi ne hanno uno, a cui sono legatissimi. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara, che Isabel e Andreas s’incontrano. O per meglio dire, si scontrano, perché l’impatto non è dei migliori. Quasi per gioco, i due prendono a scriversi su Facebook. Brevi messaggi conditi da ironia e frecciatine. Sarebbe tutto perfetto, se Isabel non fosse sposata e Andreas fidanzato...

RECENSIONE 
Mi sono ricreduta sulla cover dopo aver concluso la storia non tanto sullo sfondo ma sui ragazzi perché si avvicinano a Isabel e Andreas e anche per la scelta di metterli in questa posa in modo da essere vicini ma come trattenuti.
La distanza è rappresentata dalle vite diversissime dei due protagonisti ma anche dalla distanza vera e propria perché Isabel abita a Roma e Andreas a Torino. Isabel ha 29 anni, vive una vita privilegiata grazie al marito per cui può dedicarsi alle sue passioni, è vegetariana e la sua vita dev'essere scandita da programmi precisi; Andreas ha 30 anni, vive in un buco, è alla sua prima convivenza e cerca di mandare avanti l'officina del padre. E' aperto, si gode la vita ed è carnivoro. L'unico punto che hanno in comune è l'amore per i cani, perché entrambi sono proprietari di un Australian Shepherd e sarà proprio grazie a Ulisse, il cane di Andreas, che i due si incontreranno e con Facebook poi si conosceranno meglio.
I capitoli sono alternati dalle voci di Isabel e Andreas o dai loro messaggi su Facebook che via via si fanno sempre più numerosi e i capitoli sono impreziositi all'inizio da una frase, una sorta di biglietto nel biscotto o nel Bacio Perugina su cui soffermarsi.
Ho ritrovato lo stile dell'autrice, il suo amore per i cani, perché anche qui hanno un ruolo positivo e regalano momenti dolci e buffi, le descrizioni spesso minuziose e poetiche e la presenza della famiglia che in questo caso è forte nelle parole di Andreas verso il padre e la madre che chiama la sola donna della sua vita.
Una storia romantica con momenti intensi ma non volgari, divertente e dallo stile molto più ironico rispetto al primo libro dell'autrice.
Isabel per alcuni aspetti mi somiglia: non ama i cambiamenti e gli eventi improvvisi, ha paura di lasciarsi andare perché l'ignoto non si può controllare e per questi lati che non amo neanche nel mio carattere ho preferito il personaggio di Andreas, perché è come vorrei essere, una persona dal motto la vita è una e non si può sprecare, mi butto e vada come vada.
I capitoli composti dai loro messaggi li ho adorati perché all'inizio si punzecchiano, non si sopportano ma poi cominciano a darsi consigli e a diventare più profondi.
Il finale, che mi ha spiazzata, lascia la porta aperta a un possibile seguito.
Se la vita ti dà il dono di incontrare sul cammino una persona speciale, quella che sembra creata proprio per te ma il posto ahimè è già occupato, la lasci andare per rimanere nella certezza o la trattieni e ti butti godendoti ogni singolo momento perfetto che ti potrà far sentire vivo anche se non sai se durerà per sempre?


Per questo libro mi è venuta in mente come colonna sonora La differenza tra me e te di Tiziano Ferro :) 


L'AUTRICE 
È nata a Moncalieri nel 1986 e qualche anno più tardi si è trasferita a Torino. Il suo amore per gli animali l’ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, dove studia ancora. Dal 2012 gestisce un blog, Il libro che pulsa. Te lo dico sottovoce, suo romanzo d’esordio inizialmente autopubblicato, rimasto nella classifica dei libri digitali per oltre tre mesi, è stato pubblicato dalla Newton Compton con un notevole successo e sarà presto tradotto in Germania. La Newton Compton ha pubblicato anche Come ci frega l’amore, in versione ebook, e La distanza tra me e te

 

venerdì 2 settembre 2016

"Le regole del tè e dell'amore" - "Il titolista di Bassano"

Quest'oggi ho il piacere di segnalarvi due libri :)
Il primo è per chi ama il tè come me e il secondo è l'attesissimo sequel del libro Le cesoie di Busan dell'autrice Karen Waves. Il secondo è già nel mio Kindle - infatti sono super felice - e spero quindi di darvi la mia opinione molto presto ^_^
E voi li leggerete? <3
 Un amore in crisi da troppo tempo.
Un borgo dimenticato dove si nasconde un segreto.
Un tè misterioso preparato con foglie speciali.

Titolo: "Le regole del tè e dell'amore"
Autrice: Roberta Marasco
Casa editrice: tre60
Pagine: 336
Prezzo: 16,40 - ebook: 7,99
In arrivo: 8 settembre
Clicca qui per prenotare Le regole del tè e dell'amore
TRAMA 
L'amore di Elisa per il tè risale alla sua infanzia. È stata sua madre a insegnarle tutte le regole per preparare questa bevanda e ad associare, come per gioco, ogni persona a una varietà di tè.
Daniele, il suo unico grande amore, è tornato dopo tanto tempo. Ma Elisa ha imparato da sua madre a non fidarsi della felicità, a non lasciarsi andare mai, perché il prezzo da pagare potrebbe essere molto alto. Prima di tutto dovrà trovare se stessa, poi potrà capire se Daniele può renderla felice.
Quando trova per caso una vecchia scatola di tè con un’etichetta che riporta la scritta ROCCAMORI, il nome di un antico borgo umbro, Elisa ne è certa: si tratta del tè proibito della madre, quello che le fece provare solo una volta e che, lei lo sente, nasconde più di un segreto.
Forse proprio lì, in quel borgo antico, Elisa potrà trovare le risposte che cerca e imparare a lasciarsi andare e a fidarsi dell'amore, guidata dall'aroma e dalle regole del tè…

ESTRATTO
«Gli amori grandi non dovrebbero avere un tempo, sono come l’aria, come l’acqua, come il cibo. Sono il sapore del mondo, che ti resta fra i denti, come dicevano i cinesi del tè. E quando finiscono ci lasciano da soli con i nostri errori, perché li abbiamo dati per scontati, senza controllare l’orologio. Ma l’orologio, con gli amori grandi, non serve, basta il ticchettio della lancetta dei secondi, basta lasciar scorrere gli istanti senza pensarci. Perché, se ci pensiamo, allora significa che il ticchettio è appena cessato.»

 

Titolo: "Il titolista di Bassano"
Autrice: Karen Waves
Editore: Self Publishing
Pagine: 260
Prezzo: 9,90 - ebook: 2,99
In arrivo: 12 settembre
Clicca qui per prenotare Il titolista di Bassano (La studentessa e il potatore Vol. 2)
TRAMA 

Valentina Bisello è una studentessa modello: si è da poco laureata in Business Management con una tesi sulle “Strategie di marketing sciistico in luogo di mare” e ora frequenta un master all’Università di Padova. Sono passati nove mesi e ancora non riesce a dimenticare il suo anno in Corea: sente ogni giorno la sua pazza ex-coinquilina Kim Yae-rim, ma le manca quel certo potatore che ha lasciato a Busan, insieme ai sensi di colpa. Kwon Won-ho non fa più parte della sua vita, ormai, e deve farsene una ragione. Non era destino e non avrebbero dovuto stare insieme fin dall’inizio. Eppure continua a pensarci, anche se ha cancellato tutte le foto e si ripete che non è niente, che sta bene da sola, che non le serve un uomo per sentirsi completa. Ma il suo stupidississimo e bellissimo potatore è partito per l’Italia e Valentina lo ritrova nel luogo più inaspettato: Bassano del Grappa, la città dove lei ha vissuto con la famiglia prima di trasferirsi. Appena si vedono, la passione esplode e resistere a ciò che lui le fa provare è molto difficile, soprattutto se le ricorda quello che sentiva nella sua camera in Corea, sulla spiaggia di Gwangalli, nell’atmosfera ovattata della biblioteca, quando si scambiavano baci e carezze (ma ben poche promesse). Ora che Won-ho l’ha ritrovata non la vuole più lasciare, mentre Valentina è divisa tra il desiderio di tenerlo, la paura per il futuro e la disapprovazione della signora madre. Riuscirà la nostra eroina a coronare il suo desiderio d’amore o anche in Italia la sua è una storia dal finale già scritto?

Scusate per lo spazio sballato della trama e il colore ma non riesco proprio a risolvere il problema :/




lunedì 29 agosto 2016

"Prime impressioni sul libro "Il club delle seconde occasioni" di Dana Reinhardt

 

Domani uscirà Il club delle seconde occasioni di cui vi ho già parlato lo scorso mese ma avendo avuto il piacere di leggere in anteprima i primi capitoli del libro ci tenevo a dirvi che ne sono rimasta piacevolmente colpita, ho letto la bozza in un soffio perché la storia è coinvolgente, fresca e divertente.
Lo stile dell'autrice è molto ironico e il protagonista River - che è il narratore - è innamorato perso di Penny tanto da annullarsi per lei dimenticandosi degli amici che nonostante tutto li sono rimasti accanto e il prosciutto che ha al posto degli occhi non gli fa capire che Penny non è granchè come ragazza da avere al proprio fianco.
Oltre a River mi è piaciuto molto il club in cui si imbatte formato da un gruppo di ragazzi  che cerca di superare i propri problemi (droga, furti...) e anche qui vedrete River impantanarsi in una bugia XD
Sono molto curiosa di leggere gli altri capitoli, perché si intravedono una bella amicizia, amore e situazioni spassose grazie alla presenza di River.
Fatemi sapere se lo comprerete :)